Progetto “Spazio Sociale”

Negli scorsi anni, l’AGESCI ha costituito, in più trance, una “ludoteca” da utilizzare nelle aree colpite da emergenze. Tale ludoteca è stata costituita sulla scorta delle esperienze maturate nel corso delle ultime emergenze nelle quali l’Associazione è intervenuta prestando la propria opera di volontariato.

Nel 2009, durante l’emergenza dell’Abruzzo, si è provveduto a verificare la validità della ludoteca così come strutturata dall’AGESCI. Sulla scorta di tale verifica si pensa sia opportuno fare un ulteriore passo avanti: non una “ludoteca” per far “giocare” i bambini, bensì una struttura più complessa che possa permettere ai bambini/ragazzi non solo di giocare ma di svolgere tutte le attività necessarie per quell’arco di età (attività ludiche, attività ricreative, attività post-scolastiche, attività collettive e di socializzazione, ecc.). Allo stesso modo serve una struttura che possa dare la possibilità ai più anziani di ritrovarsi in un ambiente di “ritrovo” che è impossibile creare all’interno delle tende assegnate alle singole famiglie.

In sintesi, l’idea è quella di ricreare uno “SPAZIO SOCIALE” che a causa del danneggiamento del tessuto urbano e sociale non è più presente come prima: una sorta di “piazza di paese”, dove non solo i bimbi, ma anche i fratellini più grandi ed i loro nonni, possano trovare, durante le ore libere della giornata, una serie di attività proposte in modo discreto e non invasivo, adeguate alle diverse fasce di età.

  • Tale esigenza sarà soddisfatta utilizzando, sin dall’inizio del montaggio delle tendopoli, spazi diversi: Fin da subito, attraverso il montaggio “provvisorio” di un gazebo multi colorato, si accoglieranno i bambini/ragazzi per evitare che lo shock subito sia appesantito dall’attesa di una nuova sistemazione alloggiativa provvisoria in tenda.

  • Successivamente, nella fase di definizione della tendopoli, si installeranno, nelle aree vicine alla tenda refettorio, la tenda per la ludoteca, definita “area junior” e la tenda per gli anziani, ovvero “area senior”. Allo stesso modo, nelle immediate adiacenze si allocheranno altre due tende: una per la segreteria organizzativa delle attività sociali ed una per la sistemazione alloggiativa dello staff di scout addetti alla gestione del predetto “spazio sociale” che dovrà essere il nuovo centro di aggregazione della piccola città di tende.

  • Per le attività sociali collettive verrà utilizzato il tendone-mensa appositamente attrezzato in modo da poterlo temporaneamente convertire ad “agorà” nelle fasce orarie di non somministrazione dei pasti.

 

 

WhatsApp-Image-20160506